Il mio Barolo

La mia filosofia

"La mia filosofia di produttore di vino è la stessa della mia vita. Credo che le cose belle scaturiscano dal duro lavoro. Noi viviamo a stretto contatto con la terra e ne seguiamo i ritmi delle stagioni. Bisogna essere pazienti, cercare di fare le cose bene e sempre provare a migliorare. Tutto ha bisogno di essere in equilibrio, ben bilanciato. Sono in cerca di questo nelle mie vigne, nei mei vini e nella mia vita".

Mario Fontana

Per me il Barolo non è soltanto un vino. Fa parte della mia cultura e della mia identità, mi dice chi sono e da dove vengo. Quando ne bevo un bicchiere , ricordo sempre mio nonno. Il Barolo, infatti, sembra racchiudere in sé qualcosa dello spirito del vero uomo di Langa. Ha la stessa forza, la stessa dignità e quel carattere, che nel contempo si rivela severo, austero ed onesto.

Il mio Barolo è come mio nonno, come quegli uomini di un'altra epoca – a cui non piaceva mai rivelarsi completamente, lasciando intorno a sé un’aurea di mistero. Questo vino è esattamente la stessa cosa: non si svela mai velocemente. Bisogna scoprirlo, lentamente e con impegno. Per apprezzare e conoscere questo vino non ci vuole la fretta, ci vuole tempo, pazienza ed esperienza.

Philosofy of making wine

Con il Barolo a volte, bere una sola bottiglia non basta... si pensa di essere arrivati a capirlo, scoprendo alcune delle sue innumerevoli sfaccettature, ma la bottiglia, ahimè, è improvvisamente finita, bisogna aprirne un'altra!

Così come tutti i grandi vini del mondo, anche il Barolo ha sempre qualcosa in più da dare, le sensazioni sono sempre differenti: è un vino che non finisce mai di stupire e da cui si può trarre grande piacimento.

Lentamente si finisce per innamorarsi del Barolo, rimanerne affascinati ed arrivare finalmente a capire ed apprezzare il suo speciale carattere e la sua onestà, che provengono dalla terra da cui è nato, la mia terra: le Langhe.

Questo è il mio Barolo. Questa è la mia vita.

Mario Fontana